HO DECISO DI CAMBIAR VITA – IV° Parte

HO DECISO DI CAMBIAR VITA – IV° Parte
COMING OUT

Busso piano alla porta d’ingresso di Martin, non voglio svegliare nessuno. Lentamente l’uscio di casa si apre e mi appare una nera, grassa e sensualissima Drag Queen; il suo abbigliamento è composto solamente da un paio di infradito dal tacco altissimo color fucsia, da una giarrettiera che impreziosisce in modo civettuolo la coscia sinistra dello stesso colore delle scarpe e da una parrucca dalla fluente chioma nera. Capisco che è Martin dalla forma e dalle dimensioni del pene. E’ truccato perfettamente. Le unghie (curatissime) delle mani e dei piedi sono laccate con dello smalto color fucsia. E’ talmente bello e sexy che non riesco a spiccicare parola. Ti piaccio? mi chiede in modo civettuolo tenendo le grosse labbra lucide di rossetto a cuore e sbattendo velocemente le palpebre adornate da lunghissime ciglia finte. L’unica cosa che riesco a dire è: moltissimo! Sono come paralizzato, incapace di muovermi tanta è la sorpresa…
Martin mi prende la mano e mi “trascina” dentro casa. Chiuso l’uscio mi ficca la lingua in bocca e cominciamo a baciarci. Mi piace sentire il gusto del suo rossetto. Contemporaneamente gli palpo a mano piena lo scroto ed ogni tanto gli tocco il membro per vedere a che punto è la sua erezione. Seguimi mi mormora all’orecchio; imbambolato dal suo “sculettare” lo seguo fino in camera da letto.
Girandosi mi dice in tono divertito: hai forse freddo? Dai spogliati, voglio farlo… Non me lo faccio ripetere e in men che non si dica mi denudo.
Nel frattempo Martin si è disteso sul letto a gambe larghe e sfoggia un’impeccabile erezione. Subito prendo il lubrificante e comincio a spalmarlo sul suo fallo dalla punta fino alla sua radice. Ammiro la sua bella verga lucidissima… Ora lubrificami come sai fare tu il mio buchino gli dico mentre gli passo il tubetto. Allargate le chiappe, Martin prima mi “incula” con la sua lunga lingua, giusto per farsi un po’ “la bocca buona” come dice lui, poi mi infila due dita nell’ano piene di lubrificante. Questa operazione mi eccita molto! Pronto per il sesso anale mi metto sopra la sua asta e poi mi lascio lentamente “impalare” fin quando arrivo a fine corsa. Vi assicuro che sentirsi dentro quella barra di carne calda e palpitante è un’esperienza indescrivibile!
Mentre inizio a muovermi su e giù lui mi comincia lentamente a masturbare. Mi sembra di sognare tanto sto bene. Non riesco a resistere più di tanto e così poco dopo il mio primo getto gli arriva in piena faccia. D’istinto Martin apre la bocca e tira fuori la lingua in modo da poter prendere e gustare i successivi schizzi. Poi, senza neppure fermarmi per assaporare l’orgasmo, continuo ad andare su e giù lungo la sua asta in modo sempre più veloce fin quando arriva anche per Martin il momento; ora ci siamo!… velocissimo sfilo il suo fallo dal mio ano e comincio a “pomparlo” con la bocca. Qualche secondo dopo un forte schizzo mi riempie il cavo orale, e poi un altro ed un altro ancora… Che gusto meraviglioso! Bevo golosamente il succo dei suoi coglioni. Esauritasi l’eiaculazione, ci distendiamo l’uno vicino l’altro e ci sciogliamo in un lungo bacio liberatorio.
Terminate le effusioni mi viene spontaneo chiedergli come mai si è voluto mettere cosi; roba che svenivo quando prima ti ho visto gli dico. Sei troppo figo… anzi, per meglio dire, sei troppo figa! Faresti venire l’erezione ad un morto di sonno!
Beh, mi confessa con finta noncuranza, amo vestirmi da donna.
Interessante… ti piace quindi travestirti? gli chiedo e lui: si… una specie. Vedi, da questa settimana ho iniziato ad assumere ormoni. Cosa? dico io con gli occhi sbarrati. Si, continua a dirmi in modo sensuale, ho iniziato la mia transazione. Desidero diventare un transessuale! Ma non ti preoccupare, non sarà completa, il fallo me lo voglio tenere!
Non posso crederci! Mi sento euforico. Martin diventerà un trans! Mi sembra di toccare il cielo con un dito. Sono felicissimo! Poi mi comincia a spiegare come è giunto a questa sua importante decisione. Parliamo parecchio di questo argomento molto delicato ma allo stesso tempo molto eccitante.
Martin conclude il suo “coming out” con questa frase: Sei il primo a saperlo, escludendo il mio medico ovviamente. Questo non può che riempirmi di gioia. Ci conosciamo solamente da ieri pomeriggio ma nonostante ciò ha voluto rendermi partecipe di questa sua coraggiosa e sofferta decisione. Comincio a pensare che il nostro rapporto non si basa solo sul sesso ma che si stia velocemente evolvendo in qualcosa di più profondo. Mi avvicino e lo bacio sulle labbra.
Abbiamo fatto l’amore fin l’alba; quindi ci siamo addormentati mano nella mano.

Bir cevap yazın

E-posta hesabınız yayımlanmayacak. Gerekli alanlar * ile işaretlenmişlerdir